Nelle viscere di Palermo

Un gradino via l’altro, ci ritroviamo nelle viscere di Palermo, tra i frati e i notabili che popolano le catacombe dei Cappuccini. Ci guardano, e si fanno guardare. Sembra che invitino allo stupore, alla meraviglia. E ci stupiamo, e ci meravigliamo, insieme a La veglia eterna, In genere sono attenta, eppure m’era sfuggito il post…

Cemetery On the Beach!

Ispirato da una sua assidua frequentatrice, nel pieno dell’estate SdL ha creato un piccolo evento virtuale su Facebook per condividere con tutti quelli che lo seguono un po’ di destinazioni luttuose: Cemetery On the Beach. La sostanza dell’evento era questa: «molti di voi andranno in ferie, molti le avranno già fatte, molti altri forse staranno…

Sguazeto alla Biasio o del sapore dell’orrore

Che Biagio Cargnio, per gli amici “Biasio”, fosse un cuoco e un salsicciaio eccezionale, nessuno osava metterlo in discussione. E che Biasio fosse anche un fine conoscitore del mondo del commercio è, in egual misura, innegabile. Per lui il potere del denaro e la realizzazione professionale erano strettamente legati alle capacità dello stomaco, e alla…

Tutto per la bellezza

«La solitudine fa maturare l’originalità, un bello originale e inquietante, la poesia. Ma la solitudine fa maturare anche il contrario, lo sproporzionato, l’assurdo e l’illecito». Perché scrivere di La morte a Venezia oggi, a oltre 100 anni dalla sua pubblicazione? Innanzitutto perché, su questo blog non è tanto delle novità editoriali quanto di tutto ciò…

L’obiettivo sulla tragedia

A volte, c’è chi la sua strada la trova da subito. Grazie a un regalo. Così Enrique Metinides, il fotografo della morte e delle tragedie, riceve in dono da suo padre una macchina fotografica che è ancora un bambino. E da subito, le sue foto ritraggono quel che un James Graham Ballard descrisse in Crash…

L’antologia della morte

Al gioco del trono o si vince o si muore. E c’è chi sulle morti violente, spettacolari e impressionanti di Game of Thrones ha costruito un’antologia illustrata, invitando i più temerari a inviare le loro variazioni sul tema. A Valentina il compito di presentarcelo. Ned Stark (interpretato da Sean Bean), e insieme a lui gli…

Ma il divertimento dov’è?

Lo ammetto. Io La parte divertente l’ho acquistato, traviata in parte da uno dei miei due librai di riferimento, per una ragione tremendamente banale e superficiale: la copertina. Negli ultimi tempi, sono usciti moltissimi libri che ritraggono teschi e nere signore incappucciate nella primissima pagina, ma in questo Lipsyte edito da minimum fax si va…

Nel profondo

Più che quel che sta a galla ad aver fascino è ciò che cola a picco, e che dal fondo osserva la luce che si infrange nell’acqua e nel sale. Gli abissi sono pieni di cose dimenticate, perse, lasciti di un’epoca alle sue successive: “relitti”, appunto. Interi mondi su cui si aggrappano alghe, conchigliette, forme…

I tre lutti di Hemon

Molte perdite ci costringono al lutto. E Aleksandar Hemon ha sperimentato le più dolorose: la perdita della patria, quella della lingua, infine quella di Isabel, sua figlia. E dopo ogni perdita si inizia una vita altra, a volte completamente diversa dove la perdita diventa conquista, altre volte di faticosa sopravvivenza… Il libro delle mie vite…

Ho aperto quel cancello…

Le coincidenze, gli errori. A volte un refuso ti apre i cancelli di un mondo che non conoscevi. E che improvvisamente catalizza la tua attenzione. Così il tentativo di saperne di più su Michael Cimino mi intrappola nel mondo del business dei cimiteri per animali… Qualche sera fa, su RaiMovie, andava in onda I cancelli…