Le esequie premature

Noi lo diciamo da anni, e quest’anno se n’è accorta pure la stampa. Con un po’ di realismo, con un po’ di cinismo, anche, è chiaro a tutti che Babbo Natale, un uomo in carne e ossa, non potrebbe continuare a volare in cielo nella sua slitta di renne alla veneranda età di 227 anni.…

Belle fresche #5

Oltreché in brillanti da indossare al dito, pare che le ceneri possano trovare un altro utilizzo, in un dildo contenuto in un grazioso cofanetto multitasking. Ma amore e morte sono connessi anche a Taiwan, dove le vedove ingaggiano spogliarelliste per danzare intorno alla tomba del defunto. Andiamo poi nel cimitero di Brescia, che a breve si riempirà di cartelloni pubblicitari, e infine in una camera di ospizio, dove per la prima volta la 102enne Alice Barker si vede sullo schermo, quando ai tempi d’oro ballava lo swing.

Belle fresche #4

Suocere e suoceri non perdonano, nemmeno dall’aldilà… Ricordatevene ogni volta che andate al cimitero o pubblicate un necrologio. Nella rassegna di oggi, però, parliamo anche di tradizioni e cura del cadavere, e di mostre d’arte demoniache…

Belle fresche #3

C’è chi sogna un funerale in pompa magna, circondato da ragazze sensuali e allietato da musichine allegre, e nel frattempo colleziona carri funebri; c’è chi si appisola nel cimitero e poi dev’esser salvato per non trascorrervi la notte intera; ci sono scoperte archeologiche e curiosità astrologiche. SdL raccoglie le notizie più mortali del web e…

Il pranzo è servito

Come Truman Capote, Henry Hargreaves ha seguito alcuni condannati a morte nell’ultimo contatto con qualcosa di profondamente vivo, il cibo. Un oliva nera e solitaria, mezzo chilo di gelato alla menta con scaglie di cioccolato, la torta di noci pecan lasciata per dopo. Ha cucinato, fotografato: No Seconds. Qualche anno fa ho posto rimedio a…

L’obiettivo sulla tragedia

A volte, c’è chi la sua strada la trova da subito. Grazie a un regalo. Così Enrique Metinides, il fotografo della morte e delle tragedie, riceve in dono da suo padre una macchina fotografica che è ancora un bambino. E da subito, le sue foto ritraggono quel che un James Graham Ballard descrisse in Crash…

Teste surrealiste

Ogni tanto, vagando sul web, ritrovo pezzi di feste magnifiche, che parlano di un mondo che non so se esiste più, dove ai miracoli che può fare il denaro si aggiungono quelli di una fantasia sfrenata, senza limiti, che poggia su solide basi di cultura. Tra i protagonisti delle notti del xx secolo farei senz’altro…

Considera la giraffa

La vicenda di Marius, giovane giraffa di 18 mesi abbattuta nello zoo di Copenhagen un paio di settimane fa, ha fatto il giro del mondo. Ha suscitato parole indignate fra gli animalisti – e non solo – e prese di posizione razionaliste, forse Malthusiane, tra i fautori delle politiche dello zoo. Io, a Marius, sono…

Gli anni della mummia

Cuneo è una piccola, quieta provincia piemontese. Una provincia per molti aspetti sonnolenta, almeno per come la vedono molti giovani o quarantenni che, come me, hanno avuto la bislacca idea di nascervi. Ciò che la rende interessante, ai miei occhi, è la vicinanza coi monti, poco altro. Non di sicuro lo shopping – perno della comunicazione…

Belle fresche #2 – La rassegna stampa del Salone del Lutto

Settimane intense queste ultime, caratterizzate come sono da episodi di censura, storie osé e macabre scoperte… Ed ecco che viaggeremo tra le sepolture di matematici e soldatesse, amori consumati all’ombra di un loculo e l’inquietudine della provincia italiana. Della salma di Priebke non voglio parlare, questo no. È troppo increscioso l’averlo ospitato, da vivo, in…