Le case degli spiriti

In Alaska, in un parco a una quarantina di chilometri da Anchorage, le sepolture sono costituite da piccole case variopinte, immerse nel verde delle foreste di conifere e ontani. Davanti a ognuna di esse, una croce ortodossa. In un luogo lontanissimo, diverse tradizioni si incontrano, in un originale mix culturale.

Meraviglia ossea in salsa boema, a Sedlec

Sul finire del Milleduecento un abate cistercense sparse sul terreno del cimitero di Sedlec la terra ultrasanta proveniente dal Golgota. E la gente iniziò a vedere quel luogo come una delle sepolture più desiderabili, una scorciatoia per la santità. Nei secoli i corpi si accumularono l’uno sull’altro, sepolti e poi riposti nell’ossario. Finché sul finire dell’Ottocento un artista intagliatore non iniziò a costruire meraviglia…

La grande bellezza

Roma, via Veneto 27. La cripta dei cappuccini è una follia estetica che invita a riflettere sulla finitezza umana e a guardare oltre, ad accettare la fine terrena e a sperare nell’aldilà. Rapiti, osserviamo i ricami di ossa, cogliendo la loro bellezza.