Fra teschi, Madonne e memorie partigiane: San Marcello di Paruzzaro

Una chiesa che in una luce tiepida e a tratti irreale racconta di memorie partigiane, miracoli mariani e morti di un tempo, che osservano – forse curiosi – da dentro il loro ossario. L’Italia è anche questo, meraviglie piccole e preziose che ti colgono dove meno te le aspetti.

Annunci

Il quartiere Coppedè: film, morte e misteri

Coppedè. Un quartiere magico e incantato, che è stato teatro di molti film nei quali morte e mistero erano i principali ingredienti. “La ragazza che sapeva troppo”, “Il profumo della signora in nero”, “Il presagio” e… “Inferno”. Atmosfere da brivido nel centro di Roma.

La grande bellezza

Roma, via Veneto 27. La cripta dei cappuccini è una follia estetica che invita a riflettere sulla finitezza umana e a guardare oltre, ad accettare la fine terrena e a sperare nell’aldilà. Rapiti, osserviamo i ricami di ossa, cogliendo la loro bellezza.

Il giardino dei veleni

Nel castello annesso vi ambientarono le scene della scuola di magia di Harry Potter. Una “strega” moderna, la duchessa di Northumberland ne ha curato la ri-costituzione. E le sue piante possono uccidere. Per cui attenzione! Nel Poison Garden si può guardare ma non toccare. Né tantomeno annusare o mangiare.

I dannati della cappella dei magi e… il mazzo dei tarocchi

Nonostante l’imponenza dell’edificio – è la sesta chiesa più grande d’Europa – e la ricchezza dei decori, a me non interessava nient’altro se non una cappella affrescata, la cappella Bolognini o cappella dei Magi, sulla sinistra della navata. Nello specifico, all’interno della cappella, non mi interessava nient’altro se non la raffigurazione del Giudizio Universale, con il paradiso e un inferno dominato da un gigantesco Lucifero…