Il giardino dei veleni

Nel castello annesso vi ambientarono le scene della scuola di magia di Harry Potter. Una “strega” moderna, la duchessa di Northumberland ne ha curato la ri-costituzione. E le sue piante possono uccidere. Per cui attenzione! Nel Poison Garden si può guardare ma non toccare. Né tantomeno annusare o mangiare.

I dannati della cappella dei magi e… il mazzo dei tarocchi

Nonostante l’imponenza dell’edificio – è la sesta chiesa più grande d’Europa – e la ricchezza dei decori, a me non interessava nient’altro se non una cappella affrescata, la cappella Bolognini o cappella dei Magi, sulla sinistra della navata. Nello specifico, all’interno della cappella, non mi interessava nient’altro se non la raffigurazione del Giudizio Universale, con il paradiso e un inferno dominato da un gigantesco Lucifero…

Chachapoya: i guerrieri delle nubi

Abbarbicati in alto, i morti della civiltà Chachapoya fanno la veglia ai loro luoghi – Laguna de los Condores, Pueblo de los Muertos, Revash: foreste vergini, nebbie dense, zone umide della regione di Amazonas, in Perù. Guardano dall’interno dei loro sarcofagi, silenziosi, vigili, dipinti.

Il regno delle ossa

Dove preferireste andare in viaggio? In Portogallo, forse, a visitare gli ossari di Evora e Faro? Oppure in Perù, a esplorare i sotterranei di Lima e Lampa? O magari a Est, dove i teschi li dipingono, li usano per far lampadari, decori e torrette? E se restassimo in Italia? Otranto, Roma, Milano: i teschi abbondano. SdL propone un piccolo itinerario – più fotografico, che scritto – fra i magnifici ossari del mondo.