Sherlock e l’abominevole sposa: al cinema!

Il personaggio di Emelia ha un impatto visivo molto forte: malata di tubercolosi, con il volto sfatto, il vestito ridotto male e il rossetto sbavato è ancora viva ma sembra già morta. Come un personaggio della letteratura di Poe appare al marito e, dopo averlo ucciso, scompare inghiottita dalla proverbiale nebbia di Londra.

Annunci