Lo scheletro allegro degli scavi di Hatay: un invito a godere della vita

Negli scavi di una ricca villa nella provincia di Hatay, in Turchia, è stato scoperto un mosaico che raffigura uno scheletro allegro. Semidisteso, intento a offrire pane e vino ai convitati e a ricordare loro di stare allegri, o addirittura di essere felici, di godersi la vita. Un memento mori bellissimo.

Annunci

La grande bellezza

Roma, via Veneto 27. La cripta dei cappuccini è una follia estetica che invita a riflettere sulla finitezza umana e a guardare oltre, ad accettare la fine terrena e a sperare nell’aldilà. Rapiti, osserviamo i ricami di ossa, cogliendo la loro bellezza.

Il calendario del lutto

La gente muore ogni giorno. Tutti i giorni. Di tutti gli anni. Ogni calendario, in fondo, è un memento mori. Un susseguirsi di martiri, vergini, beati e commemorazioni di esecuzioni. E uno scandire il tempo che ci avvicina, ogni giorno di più, alla fine. Ma il Salone del Lutto con i fatti di religione c’entra…

Quando le ossa sono ricami

Migliaia di teschi, tibie e altri resti umani a decorare le pareti con fare artistico in composizioni di croci trattenute da sottili reticelle. E, in alto, i crani che osservano in silenzio i fedeli e i turisti. Tutto questo accade a Milano, da molti, moltissimi anni… Nel centro storico di Milano, all’ombra della parrocchiale di…

Lettera da Berlino

Per un viaggio nel fantastico mondo della Wunderkammer alla me-Collectors Room di Berlino, tra sirene orrende, donne pregnanti, mille fogge di scheletri e memento mori a iosa… Il nome me Collectors Room non mi giungeva completamente nuovo. Qualche anno fa, infatti, in questa galleria privata di Berlino era stata ospitata la mostra “All Cannibals?” interamente…